Nuova vitalità al quartiere Hackney a Londra con un progetto di rivestimento edilizio anti-pioggia in Corian®
Lo studio di architettura USE ha trasformato l’aspetto della via Mentmore Terrace nel quartiere Hackney a Londra, attraverso un nuovo edificio residenziale caratterizzato da una facciata innovativa nella tecno-superficie Corian®, con pannelli disposti in un rapporto 4.5.1; foto James Dryden per Corian®, tutti i diritti riservati.

Lo studio di architettura USE ha realizzato una delle prime e maggiori applicazioni della tecno-superficie Corian® per la facciata strutturale di un nuovo edificio residenziale in una zona di Londra che sta vivendo una rigenerazione significativa. A testimonianza sia della rinascita del quartiere di Hackney dove sorge il progetto pionieristico, sia dell’attrattività dello stesso, ogni appartamento è stato venduto sulla pianta prima che l'edificio fosse completato.

Imponente, fiero e immacolato, il palazzo situato in Mentmore Terrace contrasta con la storicità delle arcate della ferrovia vittoriana di London Fields e aggiunge spettacolarità al paesaggio locale riflettendo delicatamente la luce con la sua elegante finitura chiara e levigata. Realizzata interamente in Corian®, materiale che sta diventando una soluzione per facciate prediletta dai progettisti all'avanguardia, questa protezione ad alte prestazioni contro le intemperie promette di mantenere la sua bellezza delicata e sofisticata a lungo nel tempo.

L’architetto Jo Hagan, da anni impegnato nella rigenerazione di quartieri inglesi come quello di Hackney dove risiede, spiega, "Nel progetto, c'è sicuramente un elemento di omaggio al Bauhaus. La facciata e la sua relazione con le finestre e i balconi costituisce l'unico elemento decorativo. Il concetto si ispira al libro di Fahrenheit 451 di Raymond Bradbury, pertanto abbiamo usato il rapporto di 4.5.1. tra i vari pannelli."

Hagan spiega che gli piaceva l’idea di utilizzare Corian® come rivestimento esterno in quanto aveva già potuto apprezzare le prestazioni e le qualità estetiche del materale applicato alla cucina di casa sua. Questo progetto gli ha dato la grande opportunità di concretizzare la sua idea in parte perché Hagan è co-proprietario dell'edificio (il suo studio si è spostato da un palazzo datato adiacente, al piano terra della nuova sede) e quindi, essendo anche 'il cliente', ha avuto molto più libertà di innovare.

"Ho sempre voluto ricoprire un edificio in Corian®," spiega Hagan, "ma è necessaria una fervida immaginazione in quanto in questo paese il materiale non è mai stato utilizzato così in larga scala. Il rapporto applicativo 4.5.1 ha permesso la riduzione dei costi e l’ottenimento di un effetto visivo di rottura di quella che altrimenti sarebbe stata una struttura molto semplice. Il disegno della facciata è al contempo astratto e pragmatico, in quanto offre una maggiore varietà rispetto agli elementi verticali e accentua l’impatto del motivo decorativo grazie a spazi d’ombra, mentre da lontano ha un aspetto compatto."

I singoli pannelli in Corian® che compongono la facciata sono stati realizzati e applicati da specialisti della società spagnola Urbana Exteriores, e sono stati installati attraverso un sistema di fissaggio Keil a un telaio Hilti. La struttura beneficia anche dell'installazione di DuPont Tyvek® UV Facade, una versione della famosa membrana traspirante avanzata, creata appositamente per consentire una maggiore libertà di progettazione, una protezione affidabile e migliorate prestazioni energetiche per facciate a giunti aperti.

Infatti, la sostenibilità è un aspetto chiave dell’edificio, ideato per valori U molto bassi (dove U è il valore di trasmittanza termica). Un sistema di scambio di calore fa sì che vi sia ricircolo di aria tra l'edificio e le griglie integrate direttamente nei pannelli di Corian® per favorire questo processo. "Oggi, l'architettura diventa radicale attraverso la tecnologia," afferma Hagan, "L’uso di una pelle per fornire l'isolamento all’edificio diventa un’idea di grande impatto."

Invece di optare per uno dei bianchi luminosi contenuti nella sofisticata palette di Corian®, Hagan ha scelto di vestire l’edificio con una leggera sfumatura di colore grigio utilizzando Private Grey, una tonalità discreta che si trasforma con il variare della luce caratteristica del Regno Unito e, secondo Jo Hagan, "fa si che l'edificio sembri galleggiare." Vi sono trentasette colori di Corian® raccomandati per applicazioni per facciate, che permettono di operare scelte raffinate in progetti di rivestimenti esterni, e, insieme alla notevole versatilità del materiale, ottenere molteplici effetti decorativi.

Usi e applicazioni correlati